CAMBIO GOMME

Consigli e buona manutenzione degli pneumatici

Se la legge impone che lo spessore del battistrada non può essere inferiore a 1,6 mm, sappi che già ad uno spessore di 3 mm il pneumatico non svolge la sua funzione correttamente, in modo particolare riguardo il drenaggio dell'acqua. Lo spazio di frenata si dilata considerevolmente e la tenuta di strada diventa incerta.
La convergenza: una buona soluzione!
Regolazione della convergenza, del parallelismo, dell'asse anteriore: tre sinonimi che permettono di ottimizzare il comportamento su strada e di uniformare il consumo dei pneumatici. Un piccolo intervento che consente un grande risparmio.
L'equilibratura: A cosa serve?
Questa operazione permette di eliminare le vibrazioni. Una perfetta equilibratura è indicata da una pressocchè totale assenza di vibrazioni, ed impedisce l'usura prematura degli ammortizzatori e delle losanghe dell'asse anteriore.
Il Sistema TPMS:
La normativa Europea 661/2009 prevede che dal 1 Novembre 2014 tutte le nuove vetture dovranno essere dotate di un sistema TPMS. Questo è un sistema automatico di controllo della pressione degli pneumatici. Il TPMS fornisce informazioni in tempo reale al conducente avvisandolo quando ci sono delle anomalie di pressione. Queste informazioni possono essere visualizzate attraverso il quadro strumenti sottoforma di indicatore, di pittogramma o di spia.
Il sistema TPMS garantisce una guida più sicura e riduce il rischio di incidenti, in quanto è stato provato tramite test che una non corretta pressione di gonfiaggio degli pneumatici aumenta lo spazio di frenata e va ad intereferire conil comportamento in curva della vettura. Inoltre questo sistema aumenta l'efficienza del veicolo riducendo l'usura degli pneumatici e il consumo di carburante.


Un pneumatico non si consuma solo per il lavoro che svolge, ma anche se la vettura presenta alcuni difetti. Un esame visivo rapido permette di individuare la causa di alcune anomalie:
Consumo laterale del battistrada: Il pneumatico ha poca pressione, esiste il rischio di laceramento e di surriscaldamento della gomma.
Consumo accentuato al centro: Il pneumatico è eccessivamente gonfio ed il comportamento su strada potrebbe essere compromesso.
Consumo asimmetrico su un lato del battistrada: L'asse anteriore è mal regolato. La vettura non mantiene le traiettorie e devia a sinistra od a destra.
Consumo rapido ed irregolare: La convergenza è disallineata. Gli ammortizzatori sono guasti, il pneumatico ha una pressione bassa.